A livello globale si è assistito ad una brusca contrazione del commercio mondiale a causa del Covid-19.

In Italia la contrazione è stata di dimensioni eccezionali ma meno intensa di quella della crisi 2008-2009; ad eccezione del biennio nero 2008-2009, la propensione all’export del nostro paese si è mantenuta su livelli elevati, ancorché inferiori a quelli medi nell’area Euro.

In Piemonte, a differenza di quanto è avvenuto a livello nazionale, si è assistito a un decremento dei valori esportati anche prima dello scoppio della pandemia.

L’emergenza sanitaria ha avuto ripercussioni negative sulle esportazioni in tutte le regioni ma in Piemonte sono state più forti della media.

La ripresa nel 2021 si contraddistingue invece per una vivacità che non aveva contraddistinto, se non parzialmente, quella dell’anno successivo alla crisi del 2009.

Il Piemonte si conferma la quarta regione esportatrice in Italia.

 

 Per leggere la prima nota congiunturale clicca qui

amministrazione

area riservata

search

Search